Il gruppo di lavoro

STRUTTURA ORGANIZZATIVA PER L'ELABORAZIONE DEL PIANO

COORDINAMENTO GENERALE

  • Virginio Merola, Sindaco metropolitano
  • Marco Monesi, Consigliere delegato alla pianificazione territoriale e mobilità
  • Giacomo Capuzzimati, Direttore Generale
  • Giuseppe De Biasi, Capo di Gabinetto
  • Roberto Finardi, Segretario Generale


CABINA DI REGIA

Alessandro Delpiano (coordinatore), Mariagrazia Ricci (coordinamento operativo), Mauro Baioni (consulente generale), Tommaso Bonetti (consulente giuridico), Donatella Bartoli, Valeria Restani, Michele Sacchetti, Alice Savi, Catia ChiusaroliMaria Grazia Murru.


COORDINAMENTO DI PIANO

Raffaella Bedosti (consulente territorio rurale), Davide Bergamini (Responsabile Ufficio stampa), Maria Berrini – Ambiente Italia (consulente clima, energia e ValSAT), Federico Bortolot, Giuseppe De Togni (Comune Bologna), Francesco Evangelisti (Comune Bologna), Lucia Ferroni (Responsabile Piano Strategico Metropolitano), Giovanni Fini (Comune Bologna), Patrizia Gabellini (consulente Documento di Obiettivi Strategici), Giovanni Ginocchini (Fondazione Innovazione Urbana), Chiara Girotti (Comune Bologna), Pietro Luminasi (Direttore Area Servizi Territoriali), Chiara Manaresi (Comune Bologna), Marco Maria Mattei (consulente perequazione territoriale), Elena Molignoni – Nomisma (consulente economia e sistema produttivo, commerciale e turistico), Susanna Patata, Francesco Sacchetti (consulente territorio rurale), Samuel Sangiorgi (consulente geologia, sismica e idraulica), Valeria Schimmenti, Stefano Beniamino Tommasone, Giovanna Trombetti (Direttrice Area sviluppo economico), Laura Venturi (Direttrice Area sviluppo sociale).


ORGANIZZAZIONE

  • Ambiente, sicurezza territoriale, sistema produttivo
    Coordinatrice: Donatella Bartoli
    Bruno Alampi, Laura Andreazzoli (Ambiente Italia), Daniela Bastianelli (Nomisma), Duccio Bianchi (Ambiente Italia), Manuela Bonora, Fancesco Capobianco (Nomisma), Giulio Conte (Ambiente Italia), Eleonora Crescenzi Lanna, Barbara Da Rin (Nomisma), Elena De Angelis, Ambrogio DionigiFabio FortunatoPaola Galloro, Paola Maccani (Art-ER), Sara MaldinaMario Miglio (Ambiente Italia), Antonio Milioto (Studio geol. Sangiorgi), Luca Montanari, Fabio Lunati (Nomisma), Johnny Marzialetti (Nomisma), Giulia RezzadoreMichele Sacchetti, Teresa Santos (Ambiente Italia), Giovanna TrombettiEdi Valpreda (Enea), Chiara Wolter (Ambiente Italia), Michele Zanoni.
  • Aspetti giuridici, amministrativi, demografia e dati statistici
    Coordinatrice: Valeria Restani
    Fabio Boccafogli, Antonio Dalmasso, Giulia Ercolino, Barbara FavaFrancesca Galasso, Maria Angiola Gallingani, Monica Mazzoni, Licia Nardi, Annalisa Romio, Paola Varini.
  • Politiche per il territorio rurale, clima, energia e sistemi informativi territoriali
    Coordinatore: Michele Sacchetti
    Gabriele Antolini (ARPAE), Donatella Bartoli, Lorenzo Bono (Ambiente Italia), Gianluca Bortolini, Paola Cavazzi (ARPAE), Chiara Lazzari (Ambiente Italia), Vittorio Marletto (ARPAE), Antonio Papace, Claudia Piazzi, Rodica Tomozeiu (ARPAE).
  • Politiche urbanistiche, sviluppo sociale
    Coordinatrici: Mariagrazia Ricci
    Alessandra Apollonio, Giulia Albertazzi, Silvia Bernardi, Francesco Bertoni, Maria Luisa Diana, Monica Guidetti, Sabrina Massaia, Maria Grazia Murru, Maria Chiara PatuelliFrancesco Selmi, Elena Soverini, Laura Venturi.
  • Politiche per la mobilità sostenibile
    Coordinatrice: Catia Chiusaroli
    Silvia Bertoni, Silvia Basenghi, Mauro Borioni, Tatiana Brusco, Lorenza Dell'Erba, Giulia Maroni, Silvia Mazza, Donato Nigro.


Percorso partecipativo, comunicazione e progetto Grafico: Davide Bergamini (Responsabile), Grazietta Demaria, Fondazione Innovazione Urbana: Giovanni Ginocchini, Martina Argiolas, Simona Beolchi, Roberto Corbia, Umberto Mezzacapo; Redesign: Giulio Pierini, Danilo Zacchiroli, Fabio Bolognini, Carlo Santacroce.

Elaborazioni informatiche: Maria Grazia Cuzzani, Marco Davi, Fabrizio Macino, Simona Quarenghi.

 

Esprimiamo un sentito ringraziamento ai tecnici dei Comuni, delle Unioni, della Regione Emilia Romagna e delle altre Amministrazioni coinvolte, che hanno partecipato attivamente a questa prima fase di lavoro e di confronto, decisiva per il buon proseguimento del percorso di elaborazione del Piano.